L’ importanza di fare gruppo per affrontare le sfide dell’Urologia moderna : l’esempio di C.U.r.E.

 

L’ urologia moderna è tanto tecnologicamente avanzata quanto organizzativamente complessa e finanziariamente onerosa.  Il singolo urologo in ospedalità privata fatica sempre di più a dotarsi di tutti gli strumenti necessari per poter praticare la sua professione in efficienza e sicurezza. Questo porta inevitabilmente a doversi affidare alla “benevolenza” delle strutture ospitanti, i cui obiettivi, non sono però sempre allineati con quelli dei professionisti.

A questo problema, esiste tuttavia una soluzione efficacie:  l’aggregazione dei medici specialisti in gruppi. Il modello è già ampiamente affermato in realtà come quella degli Stati Uniti, che differiscono sotto molti aspetti dal sistema italiano. Il sistema è infatti assolutamente riproducibile anche nella realtà europea. Da questo punto di vista, il gruppo  C.U.r.E (centro urologico europeo) è un esempio pioneristico di aggregazione tra medici specialisti in ambito urologico in Italia.  Affiliato UROP (urologi ospedalità privata), il gruppo  C.U.r.E esercita la sua attività in varie sedi: presso Hesperia Hospital (Modena), Ospedale di Suzzara (Mantova) e a Villa Berica (Vicenza). Il Gruppo è composto da 9 Urologi e da numerosi collaboratori esterni con diverse professionalità, per poter offrire un completo iter diagnostico e terapeutico per ogni patologia urologica. I membri di  C.U.r.E sono medici con qualfica di tutor nazionali e di opinion leader nella chirurgia laser per il trattamento dell’ipertrofia prostatica, esperti di chirurgia robotica e andrologica, riferimenti per il trattamento dell’incontinenza urinaria maschile. In  C.U.r.E è presente inoltre un’unità di uroginecologia e un esperto di urologia funzionale integrata che utilizza agopuntura e medicina cinese.

La vera forza del gruppo è l’autonomia.  Autonomia professionale per poter gestire al meglio ogni caso, senza dover ricorrere a soggetti esterni. Autonomia finanziaria per dotarsi della tecnologia migliore, necessaria per stare al passo con i tempi e offrire ai propri pazienti solo il meglio. Inoltre, grazie alla forza del gruppo, è possibile gestire da una posizione di vantaggio la relazione con le strutture ospitanti.

Nel corso degli anni,  C.U.r.E ha portato avanti numerose collaborazioni e attività, tra le quali:

  • Prestigiose collaborazioni internazionali quali quella con la University of Illinois di Chicago, nella persona del Professor Simone Crivellaro, direttore del servizio di chirurgia robotica e miniinvasiva e pioniere della Single Port Robotic Surgery.
  • Creazione di un’unita’ uro-oncologica con oncologo e radioterapista per condividere online i casi più significativi ed indirizzarli al meglio.
  • Avviamento dell’unità di produzione scientifica, costituita dal Dott. Maurizio Brausi, Dott. Luca Cindolo e dal Prof. Simone Crivellaro che, analizzando il notevole volume di dati raccolto dai membri e collaboratori di  C.U.r.E, produce materiale scientifico di altissima qualità.
  • Creazione di una rete di collaboratori esterni sul territorio nazionale
  • Creazione di una rete formativa con i centri Universitari e formazione di specializzandi sul campo.
  • Creazione di un centro di formazione a livello europeo per le tecniche chirurgiche quali resezione transuretrale con utilizzo di greenlight laser, accogliendo ogni anno più di 100 specialisti in corsi specifici di avviamento e di avanzamento nella tecnica e visitando in veste di tutor ogni anno numerosi ospedali sul territorio nazionale.

In una sanità in continuo cambiamento, l’attività del privato convenzionato (e non), deve assumere consapevolezza del ruolo fondamentale che esercita, coprendo quasi il 26% dell’attività sanitaria complessiva sul territorio nazionale. Questo processo di transizione, iniziato da UROP anni fa si sta realizzando ed è destinato a crescere sempre di più negli anni a venire. Gruppo  C.U.r.E è un esempio di come si possa gestire questa transizione ponendo il paziente al centro e aiutando lo sviluppo di una medicina avanzata ma sostenibile. Lo stesso approccio dovrebbe accomunare la maggior parte dei professionisti che esercitano in ambito convenzionato e privato poiché’ permetterebbe ai medici specialisti di riappropriarsi di quell’autonomia che purtroppo è venuta a mancare negli ultimi anni.

“Noi siamo i medici, noi abbiamo la responsabilità dei pazienti, noi dobbiamo essere garanti  dell’offerta di un servizio efficiente, con il paziente come unico punto di riferimento”.

Tutto questo è difficile da realizzare per il singolo professionista che si trova a a doversi confrontare con strutture ospitanti e soggetti in una posizione di notevole svantaggio.

Grazie alla forza e alla solidità della sua struttura, Gruppo  C.U.r.E ha la possibilità di gestire le varie problematiche da una posizione privilegiata, garantendo al meglio il paziente in ogni decisione.

Gruppo  C.U.r.E nasce con l’idea di fornire una struttura solida e specializzata, capace di accogliere e valorizzare i migliori urologi del panorama nazionle e creando per loro una rete di supporto che permetta di mettere a sistema le loro professionalità.

Vi aspettiamo!

Giovanni Ferrari

CEO gruppo  C.U.r.E