La visita andrologica è necessaria per i pazienti che presentano disturbi all’apparato riproduttivo maschile. La visita andrologica serve ad analizzare lo stato di salute dell’apparato riproduttivo maschile attraverso una serie di esami. Oggi siamo in grado di stabilire la presenza o meno di anomalie funzionali e malattie andrologiche. L’esecuzione periodica della visita andrologica aiuta il paziente a prevenire le patologie maschili con la diagnosi precoce e il monitoraggio accurato di specifici sintomi.

L’Andrologia è la disciplina e specializzazione medica concernenti la sessualità dell’uomo in rapporto alla capacità di generare.

Tra i disturbi più frequenti per i quali ci si rivolge all’andrologo ricordiamo: impotenza o deficit erettile, incurvature del pene, infertilità, criptorchidismo, fimosi, varicocele.

La visita andrologica consiste in una raccolta da parte del medico di tutte le informazioni della storia clinica e delle abitudini di vita del paziente. Segue la visita andrologica che consiste nell’esaminare il pene e i testicoli, attraverso anche la palpazione, e nell’esame digito-rettale che permette di escludere eventuali patologie prostatiche o ano-rettali.

Per la diagnosi possono rendersi necessari esami di laboratorio, ad esempio per valutare l’assetto ormonale, e strumentali, come l’ecocolordoppler penieno.

A seguito della visita Andrologica il medico può trovare necessario intervenire con un trattamento farmacologico, con indicazioni per il miglioramento dello stile di vita o percorrere una strada chirurgica. Oggi il trattamento chirurgico è sempre più diffuso grazie a tecniche operatorie micro invasive come il Green Laser o il Robot DaVinci che permettono dei semplici ricoveri in Day Hospital e convalescenze molto brevi.

Per approfondire le altre discipline trattate dal Centro Urologico Europeo visitare: Urologia Generale, Urologia Oncologica, Uroginecologia. Contattaci per essere indirizzato allo specialista più adatto alle tue esigenze o scoprire qual’è la clinica più vicina a te.